A tutto relax alle Terme in Toscana

bagni san filippo

La Toscana offre ai suoi visitatori davvero di tutto: arte e cultura, natura, buon cibo e anche riposo e relax alle terme. Questa straordinaria regione offre infatti un’ampia selezione di acque termali naturali e straordinari centri benessere. Quindi, iniziate a scegliere la migliore sistemazione in Toscana, agriturismo, hotel, B&B o una casa vacanze e preparatevi a godervela!

Tutta la Toscana è punteggiata di stabilimenti termali di vario genere: si va dalle spa di lusso alle sorgenti naturali immerse nella natura, in pratica non c’è che l’imbarazzo della scelta. Inoltre sono acque termali non solamente calde, e quindi decisamente piacevoli, invitanti e rilassanti, ma con proprietà curative già conosciute fin dall’epoca Romana.

Tra le sorgenti termali in Toscana quella di Bagni San Filippo, in provincia di Siena, è una delle più antiche, già conosciuta fin dal Medioevo. Le acque termali sono circondate dal verde e dalla natura e non mancano i fanghi naturali per una pelle di seta. Anche le Terme di Petriolo sono circondate dalla natura. Qui l’acqua scorre a 43°C in vasche naturali dove ci si può immergere in assoluta libertà. Le acque sulfuree sgorgano infatti da sorgenti termali lungo le sponde del fiume Farma, tra i boschi e la natura, e vanno a formare delle vere e proprie vasche naturali con proprietà curative soprattutto per malattie respiratorie, motorie e della pelle. Al centro della Val d’Orcia si trova Bagno Vignoni, un delizioso paesino in cima a una collina che domina tutta la Val d’Orcia, già scoperto in epoca Romana ed Etrusca per le sue straordinarie acque termali. Qui in pratica la piazza principale è un’enorme piscina termale dove, da più di 2000 anni, sgorga una sorgente di acqua calda termale a 49° nota per le sue proprietà antiinfiammatorie e antidolorifiche.

Ancora in provincia di Siena, Chianciano Terme è una cittadina termale situata tra la Val D'Orcia e la Valdichiana. Le sue acque hanno proprietà benefiche conosciute già tra gli Etruschi e i Romani per la cura del fegato e dell’apparato gastroenterico.

Una delle più note località termali della Toscana poi è indubbiamente Saturnia, che si trova nell’entroterra della Maremma. Qui dal sottosuolo sgorga ininterrottamente, da oltre 3000 anni, un’acqua sulfurea a 37 gradi e mezzo dalle ottime proprietà curative. In particolare, i sali e i gas contenuti nell’acqua agiscono sull’apparato respiratorio e su quello cardio-circolatorio, sull’apparato muscolare e su quello scheletrico. Inoltre agiscono come un peeling naturale con proprietà detergenti, esfolianti e antisettiche.

Per una vacanza all’insegna dell’arte e del relax in Toscana l’ideale sarebbe combinare la visita alle straordinarie città di Firenze e Siena ad alcune tappe dedicate esclusivamente al relax. Prenotando un hotel a Firenze o a Siena, ci si può poi comodamente spostare in tutta la Toscana alla scoperta delle sue acque termali.