I contadini di Van Gogh in mostra a Milano

van gogh Milan

Fino all’8 marzo a Palazzo Reale di Milano una mostra da non perdere dedicata a uno dei più grandi artisti mondiali. “Van Gogh. L’uomo e la terra”, è una rassegna che presenta una lettura del tutto inedita delle opere di Van Gogh, focalizzandosi sulle tematiche legate a Expo 2015, quindi la terra e i suoi frutti, la vita rurale e agreste, il ciclo delle stagioni scandito dall’attività di aratura dei campi, di semina e raccolta.

Nell’epoca dell’industrializzazione europea, alla fine del XIX secolo, quando quasi tutti gli artisti rivolgevano il loro interesse al paesaggio urbano, l’attenzione di Van Gogh era concentrata infatti sul paesaggio rurale, il mondo contadino, la vita e le mansioni della tradizione agreste in un’ottica che considerava i lavoratori della terra come figure eroiche e gloriose. Dai primi disegni realizzati in Olanda, all’incontro con l’Impressionismo e il Neo-Impressionismo, fino agli ultimi anni di Arles, egli esprime infatti una profonda affinità e immedesimazione nei confronti degli umili e del loro dignitoso contegno.

Acquista Biglietti onLine

Attraverso oltre 50 lavori, tra opere note e altre mai esposte prima, il visitatore viene condotto in un percorso che lo porta a comprendere e a esplorare il rapporto tra uomo e natura, fatica e bellezza. Mentre le lettere al fratello Theo raccontano i momenti più salienti della sua vita e la genesi delle sue opere.

Seguendo la tematica che le dà il titolo, ovvero “L’uomo e la terra” la mostra indaga a fondo nella storia del pittore e tira fuori il lato più oscuro dell’artista in un allestimento che può essere definito “crepuscolare”.

La mostra si divide in sei sezioni: L’uomo e la terra, Vita nei campi, Il ritratto moderno, Nature morte, Le lettere, Colore e vita. Il corpus centrale è costituito da opere provenienti dal Kröller-Müller Museum di Otterlo tra cui segnaliamo L’autoritratto del 1887, il Ritratto di Joseph Roulin del 1889, Vista di Saintes Marie de la Mer del 1888, la Testa di pescatore del 1883 e Bruciatore di stoppie, seduto in carriola con la moglie del 1883. Ma anche Paesaggio con covoni di grano e luna crescente, Natura morta con un piatto di cipolle.

Acquista Biglietti onLine