Le ville medicee in Toscana

Cafaggiolo

La famiglia fiorentina dei Medici annovera tra le sue file banchieri, politici e persino papi. Noti come la più importante famiglia fiorentina, questi usarono il loro grande potere e le loro immense ricchezze per governare Firenze, collezionare un immenso patrimonio artistico e costruire imponenti ville in tutto il territorio della Toscana.

Costruite tutte a cavallo tra il XV e il XVII secolo, alcune di queste oggi si sono trasformate in musei, altre sono comunemente frequentate dai fiorentini (soprattutto per gli straordinari parchi) e altre si sono trasformate in resort di lusso in cui è possibile soggiornare circondati dal fascino di una struttura rinascimentale.

Il primo palazzo mediceo per eccellenza è Palazzo Pitti, la mastodontica residenza della famiglia nel centro storico di Firenze, collegata a Palazzo Vecchio dal Corridoio Vasariano e circondata dal lussureggiante Giardino di Boboli.

Altre ville, invece, sparse nei territori più belli della Toscana, costituivano principalmente residenze estive, usate per le vacanze, per il piacere e per attività agricole. I Medici amavano la campagna e usavano allontanarsi dal caos della città per prendere parte alla vita rurale negli scenari più belli della campagna toscana. Le numerose proprietà immobiliari sono divenute mirabili esempi di stile rinascimentale e barocco e oggi possono essere visitate e ammirate in tutto il loro splendore architettonico e storico.

Tra queste troviamo il Castello di Trebbio, situato nel Mugello, nei pressi di San Piero a Sieve, probabilmente costruito sui resti di una fortificazione medievale, si trova sulla cima di un colle coperto da fitta vegetazione da cui si gode un ampio panorama su tutto il Mugello. Si può visitare il castello, degustare il vino e l’olio locali, cenare al ristorante e soggiornare in uno degli appartamenti del castello dotati di tutte le comodità e di una lussuosa piscina esterna circondata dal verde.

Sempre nel Mugello si trova il Castello di Cafaggiolo, capolavoro di architettura rinascimentale, usato dai Medici per dare ricevimenti, balli e feste. Come residenza estiva della famiglia dei Medici fu particolarmente amata da Lorenzo il Magnifico, che vi trascorse la sua adolescenza e vi ospitò spesso filosofi umanisti. Oggi, nonostante i numerosi mutamenti subiti nel corso dei secoli, la villa conserva ancora elementi originali. Il castello è visitabile e ospita spesso manifestazioni, convegni, eventi, visite guidate con degustazioni e corsi di cucina.

Ancora nel Mugello si trova la Villa Medicea Lo Sprocco. Si dice che questa villa goda del primo raggio di sole del giorno e dell’ultimo al tramonto, da cui nasce il primo germoglio che, in fiorentino antico si chiamava, appunto, lo “sprocco”. La prima costruzione risale al 1400 ma, nel corso degli anni ha subito numerose modifiche. Oggi la villa ospita matrimoni, eventi, corsi di cucina e dispone di un ristorante e un bed & breakfast con 5 camere ampie e caratteristiche.

Nei pressi di Firenze, la Villa Medici di Castello è particolarmente rinomata e frequentata per i suoi magnifici giardini all’italiana. La villa non è aperta al pubblico perché sede della prestigiosa Accademia della Crusca, mentre il giardino può essere visitato.

La Villa Medicea di Poggio a Caiano risale alla fine del XV secolo, appartenne a Lorenzo il Magnifico e ospitò illustri personaggi tra i quali Vittorio Emanuele II. Oggi al suo interno sorge un piccolo museo, con notevoli affreschi del XVI secolo ed è circondata da un bellissimo parco.

Sulle colline di Artimino si trova Villa La Ferdinanda, commissionata da Ferdinando I de’ Medici al Buontalenti sul finire del XVI secolo. La villa ospita oggi eventi, meeting e matrimoni, mentre si può soggiornare scegliendo una tra le tre strutture adiacenti alla villa: l’Hotel Paggeria Medicea (4 stelle), gli appartamenti del Borgo di Artimino e 6 appartamenti esclusivi chiamati “Fagianaie”, tutte dotate del massimo del comfort, in un contesto di lusso e caratteristico. Fanno poi parte della struttura anche il ristorante e la fattoria dove si possono degustare prodotti locali come olio, vino e frequentare corsi di cucina.

Queste sono probabilmente le più famose ville medicee della Toscana, ma il territorio della regione è letteralmente costellato da questi gioielli architettonici da visitare per fare un passo indietro nel tempo nel Rinascimento italiano…