Biglietti Museo Galileo

a partire da 9,00 più i costi di servizio di 5,00* Galileo Museum
Prenota ora
Categoria: Biglietti dei Musei
Località: Firenze
Lingua del tour:
Audioguide:
Galileo Museum Galileo Museum Galileo Museum Galileo Museum Galileo Museum

Visita il Museo Galileo senza fare la coda!

Con 3 semplici passi puoi acquistare i biglietti per visitare il Museo Galileo senza fare la coda.

Con pochi clicks è possibile vedere la Collezione Medicea, e quella dei Lorena, e più di un migliaio di oggetti in esposizione permanente.

Non perdere tempo inutile durante le tue vacanze aspettando in coda. Acquista i biglietti online con il nostro sistema facile e sicuro e ti garantirai l'accesso immediato ai capolavori di Firenze.

Puoi comprare contemporaneamente i biglietti per la maggior parte dei musei fiorentini. Non perdere il tuo tempo, affidati a noi!

Nel nostro sito puoi trovare tutte le informazioni necessarie: come funziona il sistema, la sicurezza delle transazioni o come avere maggiori informazioni sui tuoi acquisti passati o futuri.

IMPORTANTE: In caso di non disponibilità l'orario confermato potrebbe non essere necessariamente quello da voi indicato. Il museo confermerà l'orario disponibile più vicino a quello richiesto nella stessa data.

Cosa rende questo tour unico?

  • Vedere la famosa collezione Medicea e quella dei Lorena e alcuni dei più importanti progetti di Galileo
  • Evita la fila e non sprecare il tuo tempo
  • Rimani nel museo quanto vuoi

Biglietti ridotti e gratuiti

Biglietto ridotto:

  • Dai 6 ai 18 anni (presentare documento d’identità all'ingresso)
  • Gruppi e Classi (min. 15 persone)
  • Biglietto Famiglia (2 adulti + max 2 ragazzi fino a 18 anni)

Biglietto Gratuito:

  • Minori di 6 anni (presentare documento d’identità all'ingresso)

Il costo del servizio ed il costo dell'eventuale mostra saranno addebitati comunque.

PRENOTA ORA !

Info

Dal 28 Marzo 2012 sono aperte al pubblico le nuove sale interattive: uno spazio dove i visitatori possono utilizzare in maniera autonoma innovativi exhibit che aiutano a comprendere i principi e il funzionamento di alcuni degli strumenti originali presenti nelle sale dell’esposizione museale.

Il museo è aperto tutti i giorni, incluso domeniche e festivi, ad eccezione del 1 Gennaio e 25 Dicembre.

La vendita dei biglietti termina 30 minuti prima dell’orario di chiusura.

Biblioteca

L’accesso alla biblioteca è limitato a:

  • docenti e ricercatori con un documento che provi la loro posizione professionale
  • borsisti e dottorandi certificati dall’università, CNR o altri istituti analoghi
  • studenti e laureandi in possesso di una lettera di presentazione del docente
  • collaboratori interni ed esterni del Museo Galileo
  • studiosi senza i requisiti sopra elencati che attestino la necessità di accedere alla biblioteca per la loro attività

I documenti conservati nei depositi esterni vengono consegnati il giorno successivo alla loro richiesta.

Bookshop

Alla fine del percorso espositivo, al piano terra si trova il bookshop gestito da Firenze Musei-Opera Laboratori Fiorentini.
Il Bookshop offre una vasta selezione di pubblicazioni (cataloghi, guide, libri storici) sia per studiosi che per ragazzi di ogni età.
Si accettano carte di credito.

Il bookshop chiude 15 minuti prima dell'orario di chiusura del museo.

Guardaroba

I visitatori possono lasciare gratuitamente i propri bagagli ingombranti nell'apposito guardaroba all'ingresso del museo, con armadietti muniti di chiave.
Per i gruppi sono a disposizione ampi box per gli zaini.

Fotografia

All'interno delle sale del museo è consentito l'uso di macchine fotografiche senza flash. Per realizzare foto e video professionali è necessario richiedere l'autorizzazione della Direzione contattando il laboratorio fotografico del museo.

Visitatori Disabili

Il museo è completamente accessibile ai visitatori con disabilità motoria, con ascensori, montascale e toilette attrezzate.
L'ingresso per disabili si trova sul Lungarno Anna Maria Luisa de' Medici 2; si deve richiedere l'intervento dello staff tramite il citofono.
L'ingresso è gratuito per i visitatori disabili, per l'eventuale accompagnatore e cani di assistenza.

Visite per non vedenti

Un operatore spiega ai visitatori non vedenti gli oggetti esposti, illustrandone il significato nel contesto dell’evoluzione storica delle scienze. Grazie all'esperienza tattile che si può fare su alcuni strumenti originali e alcune copie, se ne comprende il funzionamento. Grazie al rapporto di collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi, il servizio è gratuito ed è disponibile, su prenotazione, in italiano e in inglese.

PRENOTA ORA !
PRENOTA ORA !
Il Museo Galileo si trova in Piazza dei Giudici, sui lungarni, a due passi da Ponte Vecchio, Galleria degli Uffizi e Piazza della Signoria. Dalla Stazione di Santa Maria Novella ci vogliono 20 minuti a piedi.

Museo

Il museo è un riferimento internazionale su Galileo Galilei e sulla storia della scienza, dove potete ammirare capolavori di cultura scientifica.
Il Museo Galileo eredita la prestigiosa tradizione di collezionismo scientifico che vanta quasi cinque secoli di storia e che si sviluppa intorno alla centrale importanza conferita dalle famiglie dei Medici e dei Lorena ai protagonisti e agli strumenti della scienza.

Storia

Il Museo Galileo, inaugurato nel 2010, conserva ed espone le collezioni appartenenti all’Istituto e Museo di Storia della Scienza, attivo dal 1930 nell'attuale sede di Palazzo Castellani, edificio di antichissime origini (fine secolo XI) già noto ai tempi di Dante come Castello d'Altafronte.

Collezioni

La collezione medicea di strumenti scientifici fu avviata nel XVI secolo da Cosimo I a Palazzo Vecchio (1519-1574), proseguita da Ferdinando I che la trasferì agli Uffizi, fino alla fondazione nel 1657 dell'Accademia del Cimento ad opera di Ferdinando II e Leopoldo de' Medici a Palazzo Pitti.
Dal XVIII secolo ha inizio la collezione lorenese, grazie al Granduca Pietro Leopoldo d'Asburgo Lorena che trasferì tutti gli strumenti scientifici e i capolavori in Palazzo Torrigiani (attuale Museo della Specola) fondando un vero e proprio Museo della Fisica. Le officine del museo dove si costruivano nuove attrezzature videro la partecipazione di astronomi, inventori e fisici di grande levatura, fino al XIX secolo quando venne anche costruita la Tribuna di Galileo con la raccolta di tutti i più famosi strumenti da lui inventati.
Dopo l'Unità d'Italia nel 1861 le collezioni furono smembrate e lo stato di degrado fu denunciato solo all'inizio del nuovo secolo quando, nel 1927, fu fondato l'Istituto di Storia delle Scienze con il compito di “raccogliere, catalogare, restaurare” le testimonianze materiali della scienza, fino ad arrivare all'attuale Museo Galileo.

Capolavori

  • Vasta selezione delle opere e degli strumenti di Galileo Galilei, come i cannocchiali.
  • Collezione medicea e lorenese.
  • Collezione di antichi mappamondi e sfere celesti, con una grandiosa sfera armillare in legno intagliato.
  • Laboratori didattici e strumentazioni interattive.
PRENOTA ORA !
Torna su
(*) Il costo del servizio è mostrato nella pagina Carrello/Cassa dopo aver cliccato su Aggiungi al Carrello e poi su Come è calcolato.

 Potrebbe interessarti anche: