Palazzo Piccolomini

a partire da 11,00 più i costi di servizio di € 0* Pienza Piccolomini
Categoria: Biglietti dei Musei
Località: Pienza
Pienza Piccolomini Pienza Piccolomini Pienza Piccolomini

Visita il Palazzo Piccolomini!

In 3 semplici passi puoi acquistare i biglietti per visitare il Palazzo Piccolomini.

Con pochi clicks potrai visitare questo bellissimo Palazzo, uno tra i primi esempi di architettura Rinascimentale, con il suo piccolo giardino che offre una sensazionale veduta sulla Val d'Orcia.

Non perdere tempo inutile durante le tue vacanze aspettando in coda. Acquista i biglietti online con il nostro sistema facile e sicuro!

Non perdere il tuo tempo, affidati a noi!

Nel nostro sito puoi trovare tutte le informazioni necessarie: come funziona il sistema, la sicurezza delle transazioni o come avere maggiori informazioni sui tuoi acquisti passati o futuri.

IMPORTANTE: In caso di non disponibilità l'orario confermato potrebbe non essere necessariamente quello da voi indicato. Il museo confermerà l'orario disponibile più vicino a quello richiesto nella stessa data.

Cosa rende questo tour unico?

  • Visita uno dei primi esempi dell'architettura Rinascimentale
  • Ammira il giardino e la sua straordinaria vista sopra la Val d'Orcia e il Monte Amiata
  • Rimani nel museo quanto vuoi

Biglietti ridotti e gratuiti

Biglietto Ridotto:

  • Gruppi (da un minimo di 15 ad un massimo di 25 persone)
  • Studenti Italiani

Biglietto Gratuito:

  • Bambini fino ai 5 anni
  • Persone disabili

Il costo del servizio ed il costo dell'eventuale mostra saranno addebitati comunque.

Audioguide

Disponibili in Italiano, Inglese, Francese, Tedesco e Spagnolo.

Il servizio è incluso nel biglietto.

Bookshop

Nel Palazzo è presente un negozio al piano terra, dove è possibile acquistare guide in varie lingue, pubblicazioni e oggetti creati appositamente attorno alla figura di Enea Silvio Piccolomini, segni, simboli e forme del Palazzo, di Pienza e del suo territorio.

Wine shop

Si trova al piano terra del Palazzo.

Visitatori disabili

Il Palazzo è accessibile per le persone disabili.

Il Museo si trova in Piazza Pio II n°2 - Pienza.

Palazzo

Il Palazzo Piccolomini di Pienza, residenza estiva di Enea Silvio Piccolomini, Papa Pio II, è uno dei primi esempi di architettura rinascimentale.

Storia

Edificato nel 1459 dal noto architetto Bernardo Rossellino, allievo di Leon Battista Alberti, è stato recentemente ristrutturato, riportando così alla luce il suo antico splendore, sia internamente che esternamente. Il complesso architettonico si presenta come la realizzazione dell’ambizioso progetto umanistico di città ideale di Pio II.

La famiglia Piccolomini ha abitato il Palazzo fino al 1962, anno in cui la proprietà passò per testamento all’Ente morale di Siena Società di Esecutori di Pie Disposizioni.

Le stanze segrete e il Giardino

Ispirato al Palazzo Rucellai a Firenze disegnato da Leon Battista Alberti, l'edificio in bugnato è a pianta quadrata e si sviluppa su 3 piani con due ordini di finestre modulate da lesene. All'interno si apre un cortile rettangolare con loggiato sostenuto da colonne di pietra. Le stanze segrete al piano nobile (sala da pranzo, biblioteca, camere da letto), mostrano gli appartamenti papali arredati con mobili d'epoca, suppellettili, quadri e preziose opere d'arte. Ma la vera particolarità risiede nel rapporto tra architettura e paesaggio, sancito dal piccolo giardino quadrato tipico rinascimentale, cinto da mura con al centro un pozzo ottagonale recante lo stemma di famiglia; da qui si gode di una bellissima veduta sulla Val d'Orcia e sul Monte Amiata.

Descrizione del Palazzo

dai Commentarii di Pio II

"L’8 agosto 1462 a notte fonda giunse a Pienza seguendo lo stretto sentiero che porta fino alla piazza della città. La bellezza austera e la dignità di quelle costruzioni gli fecero dimenticare il pensiero e la molestia del costo esorbitante. Il palazzo è quadrato, alto 90 piedi di pietra viva dal basso fino al punto più alto lavorata finemente dallo scalpello del lapicida. Vi sono due ordini di finestre notevoli per ampiezza e disegno, ventitrè per ciascuno dei due piani, equidistanti l’una dall’altra. Tre uomini potrebbero affacciarsi contemporaneamente a ciascuna finestra, divisa in tre parti da sottili colonnette. Sotto ciascun ordine di finestre corre una banda ornamentale chiamata cornice che così incorona due volte tutto il palazzo. Agli angoli del palazzo e tra le finestre vi sono appesi scudi di pietra nei quali rifulgono le insegne apostoliche della famiglia Piccolomini in oro, argento e altri colori. Nel lato volto a nord al centro si ammira uno splendido e grandissimo portale che costituisce l’entrata principale. Nel quarto lato che guarda a mezzogiorno e il Monte Amiata hanno costruito tre logge su colonne di pietra; il primo portico, sotto un’alta e austera volta, offre un piacevolissimo paesaggio nell’attiguo giardino; il secondo con un soffitto di travi adorno di dipinti a vivaci colori offre un soggiorno piacevolissimo nell’inverno. Chi entra nel palazzo per la porta principale si trova in una corte quadrata sostenuta da colonne di pietra alte sedici piedi, unite alla perfezione alla base e ai capitelli. Qui sono le sale da pranzo invernali, estive e della mezza stagione, stanze da letto regali e ripostigli. Attraverso questo portico o androne se ti volgi a destra trovi una scalinata che ti porta alle stanze del secondo piano. Al piano nobile si presenta una galleria, il soffitto a travi decorato e anticamere e sale. C’è un camino in marmo bianco artisticamente lavorato, e il soffitto a cassettoni. L’edificio è esposto in modo tale che è adatto a tutte le stagioni, riparato dal caldo e dal freddo eccessivo".

Pienza Piccolomini Pienza Piccolomini Pienza Piccolomini
Torna su
(*) Il costo del servizio è mostrato nella pagina Carrello/Cassa dopo aver cliccato su Aggiungi al Carrello e poi su Come è calcolato.

 Potrebbe interessarti anche: