Palazzo Ducale e i Musei di Piazza San Marco

a partire da 19,00 più i costi di servizio di 5,00* Sala del Maggior Consiglio - Palazzo Ducale (Venezia)
Prenota ora
Categoria: Biglietti dei Musei
Località: Venezia
Palazzo Ducale (Venezia) Particolare - Palazzo Ducale (Venezia) Palazzo Ducale (Venezia) Sala del Maggior Consiglio - Palazzo Ducale (Venezia) Scala Giganti - Palazzo Ducale (Venezia)

Visita i capolavori di Venezia senza fare la coda!

Un solo biglietto per avere accesso alle opere più belle del patrimonio Veneziano ospitate nella magnifica cornice degli edifici di Piazza San Marco!

Con pochi clicks potrai vedere il Palazzo Ducale, il Museo Correr, il Museo Archeologico Nazionale e le Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana, evitando lunghi tempi di attesa agli ingressi.

Nel Palazzo Ducale il percorso comincia con le sei sale del Museo dell'Opera, poi continua nel cortile che si affaccia sulla suggestiva Scala dei Giganti; poi si sposta alle sale superiori del palazzo dove si trovano i preziosi ambienti dell'Appartamento del Doge e le Sale Istituzionali che si sviluppano su tre piani, e infine termina con una visita alle Prigioni e all'Armeria composta da più di 2000 pezzi.

Il Museo Correr offre una varietà di itinerari, dalle Sale Neoclassiche dove spiccano le opere di Antonio Canova alle sale dove visse l'imperatrice Elisabetta d'Austria, dalle sale delle Procuratie Nuove che ospitano una "collezione delle meraviglie" alle 19 sale della Pinacoteca.

Il Museo Archeologico Nazionale ospita una grande collezione di antichità con sculture greche del V e IV secolo AC, la bellissima Collezione Griman, così come una collezione numismatica, ritratti dell'epoca romana, ceramiche, gemme e avori.

Poi visiterete la Biblioteca Nazionale Marciana, costruita da Jacopo Sansovino, che è caratterizzata da sale riccamente decorate realizzate da personalità come Tiziano Vecellio, Tintoretto e Paolo Veronese, che ospita oggi preziosi manoscritti come il cinquecentesco Breviario Grimani e il Mappamondo di Fra Mauro, nonché edizioni antiche.

Un solo biglietto - molti capolavori!

Cosa rende questo tour unico?

  • Un solo biglietto per visitare molti capolavori di Venezia
  • Ammira il Palazzo Ducale, il Museo Correr, il Museo Archeologico Nazionale e le Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana
  • Evita la fila e non sprecare il tuo tempo

Biglietti ridotti e gratuiti

Biglietto Ridotto:
(presentare documento di identità all'ingresso)

  • Bambini dai 6 ai 14 anni
  • Studenti dai 15 ai 25 anni
  • Accompagnatori (max. 2) per gruppi di ragazzi o studenti
  • Cittadini oltre i 65 anni
  • Personale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali
  • Possessori della Carta Rolling Venice
  • soci F.A.I.
  • soci ARCI
  • Titolari della carta IKEA FAMILY
  • Pacchetto Famiglia: un biglietto intero e gli altri ridotti per famiglie composte da 2 adulti e almeno un bambino (da 6 a 18 anni)
  • Offerta Scuola: dal primo Settembre al 15 Marzo, per classi di studenti di ogni ordine e grado accompagnate dai loro insegnanti, con elenco dei nominativi compilato dall'Istituto di appartenenza

Biglietto Gratuito:

  • Residenti e nati nel Comune di Venezia
  • Membri ICOM
  • Bambini dagli 0 ai 5 anni
  • Portatori di handicap con accompagnatore
  • Guide autorizzate e interpreti turistici che accompagnino gruppi o visitatori individuali
  • 1 gratuità ogni 15 biglietti previa prenotazione
  • Volontari del Servizio Civile
  • Partner ordinari MUVE
  • Possessori MUVE Friend Card
PRENOTA ORA !
  • PALAZZO DUCALE

Audioguide

Disponibili in Italiano, Inglese, Francese e Spagnolo.

Guardaroba

È presente un guardaroba dove i visitatori possono depositare ombrelli, borse voluminose e zaini.

Bookshop

Alla fine del percorso è presente un negozio dove è possibile acquistare lavori di editori Italiani e internazionali riguardanti anche il Museo stesso.

Caffetteria

Al piano terra del palazzo si trova una caffetteria dove potrete assaggiare una raffinata selezione di caffè e pasticceria.

Visitatori disabili

Il Palazzo (ad eccezione delle Prigioni e dell'Armeria) è accessibile per le persone disabili ed è anche dotato di un apposito ascensore e toilettes.

  • MUSEO CORRER

Guardaroba

È presente un guardaroba dove i visitatori possono depositare ombrelli, borse voluminose e zaini.

Bookshop

Al primo piano è presente un negozio dove è possibile acquistare lavori di editori Italiani e internazionali riguardanti anche il Museo stesso.

Caffetteria

Al primo piano del palazzo si trova una caffetteria dove potrete assaggiare una raffinata selezione di caffè e pasticceria.

Visitatori disabili

Il Museo è accessibile per le persone disabili ed è anche dotato di apposite toilettes, ma ha un ascensore a capacità limitata.

  • MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE

Visitatori disabili

Il Museo è accessibile per le persone disabili ed è anche dotato di apposite toilettes.

  • SALE MONUMENTALI DELLA BIBLIOTECA NAZIONALE MARCIANA

Visitatori disabili

La Biblioteca è accessibile per le persone disabili.

PRENOTA ORA !
PRENOTA ORA !
Tutti questi musei si trovano in Piazza San Marco - Venezia.
  • Palazzo Ducale

Iniziato probabilmente nel IX secolo, l'edificio fu danneggiato da un incendio e subì una prima grande ristrutturazione nel XII secolo per ordine del doge Sebastiano Ziani. Dal 1340, sotto il dogado di Bartolomeo Gradenigo, il palazzo cominciò ad assumere le forme attuali ma vi fu un altro grande incendio nel 1483 che portò alla riedificazione della parte interna, seguita dalla costruzione della Scala dei Giganti, e un altro nel 1574 in seguito al quale la direzione dei lavori fu affidata ad Antonio da Ponte, affiancato da Andrea Palladio, e negli anni successivi anche Tiziano e Veronese vennero chiamati a decorare gli interni del palazzo.
All'inizio del XVII secolo furono aggiunte le cosiddette Prigioni Nuove realizzate da Antonio Contin e collegate al Palazzo tramite il Ponte dei Sospiri, chiamato così perchè veniva percorso dai condannati condotti alle celle.
Dal 1797 il Palazzo non venne più utilizzato come sede del principe e delle magistrature, ma fu adibito a sede di uffici amministrativi degli imperi napoleonico e asburgico, e nel 1923 assunse l'attuale funzione museale.

Da vedere: Museo dell'Opera, cortile e logge, Appartamento del Doge (Sala degli Scarlatti, Sala dello Scudo, Sala Grimani, Sala Erizzo, Sala degli Stucchi o Priuli, Sala dei Filosofi, Sala Corner, Sala dei Ritratti e Sala degli Scudieri), Sale Istituzionali, Ponte dei Sospiri, Nuove Prigioni e Armeria.

  • Museo Correr

La raccolta si trova nell’Ala Napoleonica edificata nella prima metà del XIX secolo nel luogo in cui precedentemente si trovavano la chiesa di San Geminiano e le prosecuzioni delle Procuratie Vecchie e Nuove. Progettata dagli architetti G. A. Antolini, Giuseppe Soli e Lorenzo Santi, e decorata da Giuseppe Borsato, ha ospitato anche la Corte Asburgica, nelle sue frequenti visite a Venezia così che l’edificio conserva ancora molti dei tratti distintivi dell’età di Bonaparte e di quella degli Asburgo: architettura, decorazioni e arredo di gusto neoclassico.

Da vedere: Giovanni Bellini, Trasfigurazione (1455-1460 circa) - Giovanni Bellini, Cristo morto sorretto da due angeli (1460 circa) - Vittore Carpaccio, Uomo col berretto rosso (1490-1493 circa) - Vittore Carpaccio, Due dame veneziane (1490-1495 circa)

  • Museo Archeologico Nazionale

Il Museo ha avuto origine nel Cinquecento grazie alle numerose donazioni di famiglie veneziane, infatti nel 1523, il cardinale Domenico Grimani lasciò alla Repubblica di Venezia un gruppo di sculture antiche provenienti da una vigna nei pressi del Quirinale a Roma; anche suo nipote Giovanni nel 1587 donò la sua collezione di quasi duecento sculture provenienti dai possedimenti romani della famiglia, nonchè marmi giunti dalla costa istriana e sculture provenienti dalla Grecia. Alla morte di Giovanni l'allestimento della collezione fu affidato a Federico Contarini.
Altre donazioni si ebbero nel 1683 (medagliere di Pietro Morosini) e nel 1795 (gemme e vasi antichi di Girolamo Zulian). Tra il 1919 e il 1920 fu realizzata un'adeguata sistemazione di tutte le opere nelle Procuratie Nuove e per tutto il secolo il numero delle opere ha continuato ad aumentare.

Da vedere: Altorilievo con Mitra che uccide il toro, Artemide (I secolo a.C.), Atena detta "Contarini" (fine V secolo a.C.), Vitellio detto "Grimani"

  • Biblioteca Marciana

Nel 1468 il cardinale Giovanni Bessarione fece una donazione alla Repubblica di Venezia "per il bene comune degli uomini" e questo sancì la nascita del primo nucleo della biblioteca; solo nel 1537 però, fu avviata la costruzione del Palazzo della Libreria in Piazza San Marco progettato da Jacopo Sansovino e la decorazione fu poi attuata da Tiziano, Paolo Veronese, Bartolomeo Ammannati ed il Tintoretto.
Negli anni la biblioteca crebbe grazie a numerose donazioni nonché grazie all'incorporazione di altre biblioteche della città; molte delle opere donate provenivano da Bisanzio, cosicchè Venezia divenne il più importante centro dello studio dei classici greci e attirò i più grandi studiosi umanisti.
Nel 1603 una legge impose a ogni stampatore veneto di depositare una copia di ogni libro presso la Marciana, che divenne così la biblioteca istituzionale della Repubblica. Dopo la caduta di Venezia, anche le raccolte di enti religiosi soppressi da Napoleone confluirono nella Biblioteca Marciana che ospita oggi una delle più pregiate raccolte del mondo di manoscritti latini, greci ed orientali.

PRENOTA ORA !
Torna su
(*) Il costo del servizio è mostrato nella pagina Carrello/Cassa dopo aver cliccato su Aggiungi al Carrello e poi su Come è calcolato.

 Potrebbe interessarti anche:

Museo del Vetro
Museo del Vetro
Scegli la data
a partire da 8,50
Museo Fortuny
Museo Fortuny
Scegli la data
a partire da 10,50
Ca' Pesaro
Ca' Pesaro
Scegli la data
a partire da 10,50