Indietro nel tempo tra le Terre di Siena con il Treno Natura

Indietro nel tempo tra le Terre di Siena con il Treno Natura

681426442786

Dopo il successo dello scorso anno, torna anche per il 2015 il Treno Natura nelle Terre di Siena. Dal 22 marzo al 31 maggio il Treno Natura trasporta i visitatori in un viaggio indietro nel tempo, con i ritmi di un’epoca ormai passata quando viaggiare significava anche indugiare, godersi il paesaggio. Sarà insomma un’esperienza vagamente “surreale” quella che si potrà rivivere questa primavera nelle carrozze completamente originali di un treno a vapore che attraverserà gli scorci e i paesaggi più belli della provincia di Siena.

Iniziate dunque a prenotare la vostra vacanza in Toscana per questa primavera. Un hotel a Siena sarebbe perfetto, così come un agriturismo a Pienza o nella campagna senese. Con il Treno Natura si potranno esplorare diversi itinerari, tutti irresistibili per la bellezza dei territori attraversati e anche inusuali perché offrono prospettive difficilmente godibili con altri mezzi. Alcuni tratti percorsi dalla ferrovia, infatti, si allontanano dalle strade e si immergono nella natura offrendo alla vista solo campi e greggi di pecore. Dopo il percorso in treno si scenderà in piccole e romantiche stazioni per poi intraprendere a piedi sentieri che conducono a borghi, castelli e pievi, mentre – in alcuni casi – sarà possibile fermarsi in fattoria per una degustazione di prodotti tipici, o partecipare a feste, sagre e mercati di paese.

I paesaggi delle Terre di Siena sono davvero unici nel loro genere: tra colline, fiumi e filari di cipressi, borghi e monumenti isolati di straordinario fascino intervallati da boschi di querce, oliveti e vigneti da cui si producono i grandi vini toscani. Grazie al Treno Natura si potrà quindi godere di paesaggi lontani dalle comuni rotte turistiche e, allo stesso tempo, vivere appieno la cultura, la gastronomia e il folclore di questi luoghi così speciali.

Tra i percorsi proposti quest’anno: un tragitto tra i vigneti del Brunello per arrivare alla mostra mercato del tartufo di San Giovanni d’Asso (il 22 marzo); una Pasquetta speciale alla Fiera dell’Antiquariato di Buonconvento (lunedì 6 aprile) e una gita a San Quirico d’Orcia per il 25 aprile, a scoprire la Rocca e il borgo storico. Venerdì 1° maggio si potrà partecipare alla Maggiolata a Sant’Angelo a Cinignano con musicisti e gruppi folcloristici per le vie del paese. Da segnalare anche il Mercatino delle Crete Senesi ad Asciano (10 maggio) e la Festa del Treno a Torrenieri (17 maggio) con mostra-mercato di specialità e artigianato locali. Per il gran finale di domenica 31 maggio il treno percorrerà la via degli Etruschi da Siena a Chiusi dove si potrà andare alla scoperta del Mercatino di Porsenna.

Sempre più in Italia – come nel resto d’Europa e del mondo – si sta affermando un “turismo lento”, il cui sguardo si fa più attento ai dettagli e alle suggestioni trasmesse dal paesaggio. D’altra parte è innegabile l’emozione di viaggiare su una carrozza centoporte trainata da una lettorina d’epoca tra i fumi del vapore, i fischi e i cigolii di un’epoca in cui viaggiare significava qualcosa di diverso dall’arrivare sempre più veloce, il prima possibile.

Per rendere ancora più speciale questa esperienza di turismo slow e di un ritorno al contatto più intimo con la natura scegliete di alloggiare in un agriturismo o in una fattoria nella campagna senese, sarà una vacanza d’altri tempi, capace di regalare emozioni davvero uniche.