Il David di Michelangelo in tutto il mondo

Il David di Michelangelo in tutto il mondo

431460627969

Alto 4 metri e 10 centimetri, il David di Michelangelo è considerato quasi all’unanimità la sintesi di perfezione e bellezza. L’originale si trova all’interno della Galleria dell’Accademia di Firenze, ma la famosa statua rinascimentale ha un gran numero di copie. Due intanto si trovano proprio a Firenze: una in marmo, in piazza della Signoria, davanti a Palazzo Vecchio, e una in bronzo in mezzo al piazzale Michelangelo che, dall’alto, veglia sull’intera città.

Ma il David è la scultura più replicata e fotografata della storia dell’arte e le copie non finiscono qui, sono disseminate un po’ ovunque tra i 5 continenti.

In Europa, una copia è conservata al Victoria & Albert Museum di Londra. Si tratta di una scultura realizzata in gesso nel 1850 da Clemente Papi e destinata alla formazione di studenti d’arte. Restando nel vecchio continente, troviamo poi una copia al Middelheim Open Air Sculpture Museum di Anversa e una sulla Langelinie Promedade di Copenhagen.

Negli Stati Uniti poi le copie del David sono decine. Gli americani sono infatti tra i sostenitori più accaniti del David e lo hanno portato nei luoghi più impensabili. Nel cimitero di Forest Lawn, ad esempio, quello nei pressi di Los Angeles in cui è sepolto Michael Jackson e dove si trova una copia 1:1 realizzata in marmo di Carrara fatto arrivare appositamente dalle Alpi Apuane. E poi, poteva mancare il David a Las Vegas? Certo che no! Lo troviamo all’interno del super casinò Caesar’s Palace. E ancora, una copia a grandezza naturale nel Fawik Park di Sioux Falls nel Sud Dakota e nel Delaware Park di Buffalo, nello stato di New York. Altre due copie si trovano in Florida, una statua in bronzo si trova al John and Mable Ringling Museum of Art di Sarasota e la seconda, in marmo, al Ripley's Believe It or Not! Museum. Un altro David è a Philadelphia, alla Pennsylvania Academy of the Fine Arts. Nei sobborghi di Los Angeles poi un residente di Hancock Park ne ha volute addirittura 23 copie per decorare il suo giardino. Mentre alla California State University di Fullerton, gli studenti gli toccano il sedere – rimasto miracolosamente intatto dopo il terremoto del 1987 che ridusse la statua in mille pezzi – perché dicono porti bene.

Altre copie del David si possono trovare in Australia, al Surfers Paradise nel Queensland e in India, all’Università di Pune.

A Ningbo, seconda città della Cina nella provincia dello Zhejiang, una copia in bronzo è stata donata con una cerimonia ufficiale proprio dal Comune di Firenze. La statua a grandezza naturale e dal peso di 1.500 chili, ha trovato collocazione in una nuova piazza dedicata a Michelangelo Buonarroti, ed è stata donata alla città in cambio delle due mastodontiche statue (copie di due originali molto antichi) collocate a Firenze all’interno del parco di Villa Vogel.

A Gerusalemme invece il David non è stato ben accetto, nel 1994 infatti una copia offerta per commemorare i 3000 anni dalla conquista della città da parte di David fu rifiutata perché l’immagine del nudo fu ritenuta “pornografica”. I fiorentini furono dunque costretti a cambiare il regalo e ad offrire una versione più casta del Verrocchio.