Una visita a Pienza, il paese del pecorino

Una visita a Pienza, il paese del pecorino

741415874687

La Toscana è nota in tutto il mondo per le sue delizie culinarie, tra cui spicca il formaggio e in particolar modo il pecorino. Uno dei migliori in Toscana, e anche il più noto, è senza dubbio quello di Pienza. Se siete ghiotti di formaggio quindi perché non pensare a una vacanza a Pienza, nei dintorni di Siena dove la natura si mescola alla storia antica e ai buoni sapori toscani? Una vacanza in agriturismo a Pienza vi darà sicuramente l’opportunità di scoprire paesaggi straordinari e deliziosi sapori del territorio, primo fra tutti quello del pecorino.

Le origini del pecorino di Pienza affondano le radici nella storia più antica. Le prime tracce di questo tipo di formaggio sembrano infatti risalire al periodo Neolitico. Fu poi Plinio il Vecchio a raccontarci di come gli Etruschi facessero delle grandi e gustose forme di pecorino.

Il pecorino di Pienza è un formaggio dal gusto particolare, questo perché viene dal latte prodotto da pecore che pascolano sulle famose “crete”, terreni argillosi tipici della Val d’Orcia. Qui cresce un mix di erbe profumate come la santoreggia, la mentuccia, il timo serpillo, il radichetto, che infondono nel latte la loro fragranza tipica rendendo inconfondibile il sapore del formaggio.

Esistono diverse tipologie di pecorino: quello fresco, con 30 giorni di stagionatura, che al palato risulta delicato e dolce; quello semi-stagionato, con 2 mesi di stagionatura, dal gusto dolce e moderatamente aromatico; quello stagionato, con una stagionatura che va dai 2 ai 4 mesi che si caratterizza per una pasta consistente e un gusto più saporito.

Il pecorino di Pienza si può gustare da solo o, ancora meglio, accompagnato da una selezione di miele e marmellate, con il buon pane toscano e i deliziosi salumi del territorio.

Ma a Pienza le attrazioni non solo solamente culinarie. È infatti è una splendida cittadina rinascimentale che domina dall’alto la Val d’Orcia, situata a 20 chilometri da Montalcino e a qualche chilometro da Montepulciano nella bellissima regione della Val d'Orcia, tra soffici colline e straordinari panorami.

Questo incantevole borgo è soprattutto conosciuto come creazione del grande umanista Enea Silvio Piccolomini, diventato poi Papa Pio II. Egli aveva le possibilità economiche e l'influenza adeguate per poter trasformare il suo umile villaggio natio, Corsignano, nella città utopica, che avrebbe dovuto incarnare i principi e la filosofia dell'età classica e del grande Rinascimento italiano.

Il progetto fu affidato all'architetto Bernardo detto il Rossellino, sotto la guida del grande umanista Leon Battista Alberti. Il risultato fu un complesso di bellissimi e armoniosi palazzi come la Cattedrale, la residenza papale (Palazzo Piccolomini), il Comune, e la piazza centrale.

Pienza è inoltre un'ottima base da cui partire per visitare la Val d'Orcia soggiornando in un agriturismo o in una casa vacanze. Si trova infatti a pochi chilometri da Montalcino, San Quirico d'Orcia, Montepulciano e Bagno Vignoni nota per le sue sorgenti termali.