MUSEI

Corridoio Vasariano e Uffizi Visita Guidata

a partire da 95

What to expect

  • Visita con una guida professionista
  • Evita la fila e non sprecare il tuo tempo
  • Ammira capolavori famosi come la Sacra Famiglia di Michelangelo, la Nascita di Venere e la Primavera di Botticelli
  • Attraversa il famoso passaggio segreto del granduca Cosimo I de' Medici

An unforgettable trip

Il Corridoio

Il Corridoio Vasariano è un percorso sopraelevato che collega Palazzo Vecchio con Palazzo Pitti passando attraverso la Galleria degli Uffizi e sopra il Ponte Vecchio, affacciandosi sulla Chiesa di Santa Felicita, fino a terminare a lato della Grotta del Buontalenti nel Giardino di Boboli.

Storia

Il Corridoio Vasariano fu realizzato dall'artista da cui prende nome, Giorgio Vasari, nel 1565 in soli 5 mesi, per volere di Cosimo I de' Medici, in occasione del matrimonio di suo figlio Francesco I. Grazie a questo percorso, i Medici si potevano spostare liberamente e senza pericoli tra la loro residenza in Palazzo Pitti e la sede del Governo in Palazzo Vecchio, ma le botteghe dei macellai che occupavano il Ponte Vecchio non offrivano nè uno spettacolo nè odori piacevoli al passaggio dei Granduchi, quindi furono spostate e sostituite con le più eleganti botteghe di orafi, che tuttora abbelliscono il famoso ponte.

Per realizzare il Corridoio, furono abbattute alcune delle antiche case-torri che si trovavano lungo il percorso, ma la famiglia Mannelli si oppose fermamente e quindi si dovette per forza girare intorno alla loro Torre.

In seguito grazie al testamento di Anna Maria Luisa de' Medici sia gli Uffizi che il Corridoio persero la loro funzione privata a favore di quella pubblica.

Purtroppo durante la Seconda Guerra Mondiale Firenze subì molti danni e tutti i ponti cittadini furono distrutti dai bombardamenti, ad eccezione del Ponte Vecchio; infatti Mussolini in occasione della visita a Firenze di Adolf Hitler (1938) fece aprire altre finestre rotonde lungo il percorso del corridoio e pare che il Führer rimase così piacevolmente impressionato dalla bellezza della vista sul fiume, che decise di risparmiare il ponte, e di conseguenza il corridoio, dalla distruzione.

Collezione

L'allestimento odierno è ancora quello realizzato nel 1973 e comprende numerosi dipinti di scuole italiane del XVI e XVII secolo e artisti come Domenichino, Guercino e Reni, Lorenzo Lippi, Giovanni Bilivert, Luca Giordano, Rosalba Carriera e Sebastiano Ricci, solo per citarne alcuni. Conserva inoltre la più grande collezione europea di autoritratti di artisti, iniziata dal Cardinal Leopoldo de’ Medici nel XVII secolo (Andrea del Sarto, Giorgio Vasari, Baccio Bandinelli, i Carracci, Guido Reni, Rubens, Bernini, Velasquez, Rembrandt, Corot e Delacroix, Giorgio De Chirico, Renato Guttuso, Marc Chagall, e molti altri).
Colpisce particolarmente un tratto che fu gravemente danneggiato da un attentato mafioso nel 1993 che fece saltare alcune tele; esse sono state in seguito ricomposte e ricollocate al loro posto in memoria di quella terribile strage.

What is included

  • Entrance with priority access
  • Full-time and stay much as you want
  • Reservation fees
  • Access to temporary exhibitions

Available options

The following options can be purchased in addition to the tickets in the booking Wizard on this website.

Price reductions

 

Biglietti ridotti e gratuiti

Biglietto Ridotto:

  • cittadini dell’Unione europea di età compresa tra 18 e 25 anni (presentare documento d’identità all'ingresso)
  • insegnanti di istituti pubblici appartenenti all'UE (sono inclusi inoltre Città del Vaticano, Montecarlo, Svizzera, Lussemburgo, Repubblica di San Marino, Lichtestein) muniti di documentazione della scuola che ne attesti l'assunzione a tempo indeterminato.

Biglietto Gratuito:

  • cittadini non appartenenti alla Comunità Europea sotto i 18 anni (presentare documento d’identità all'ingresso)
  • cittadini appartenenti alla Comunità Europea sotto i 18 e sopra i 65 (presentare documento d’identità all'ingresso)

Il costo del servizio ed il costo dell'eventuale mostra saranno addebitati comunque.

To remember